27/06/2024

Contributo dell’UE all’African Vaccine Manufacturing Accelerator (AVMA)

L’Unione Europea e i suoi Stati Membri hanno annunciato che contribuiranno con oltre 750 milioni di euro all’African Vaccine Manufacturing Accelerator (AVMA). Questa iniziativa sosterrà la crescita della produzione di vaccini in Africa e contribuirà all’ambizione dell’Unione Africana di produrre la maggior parte dei vaccini destinati al mercato africano.

L’AVMA contribuirà all’iniziativa esistente di Team Europa relativa alla produzione e all’accesso ai vaccini, farmaci e tecnologie sanitarie in Africa (Manufacturing and Access to Vaccines, Medicines and Health Technologies – MAV+). MAV+ offre un approccio a 360 gradi per ridurre le barriere sia dal lato della domanda che dal lato dell’offerta, con l’obiettivo di creare un ambiente favorevole alla produzione locale in Africa. Per raggiungere gli obiettivi di sviluppo e le priorità geopolitiche condivise dall’UE e dall’Unione Africana, è necessario sostenere l’accesso ai prodotti e alle tecnologie sanitarie essenziali.

Questa iniziativa può stimolare la crescita economica e la creazione di posti di lavoro dignitosi, facilitare gli scambi commerciali, diversificare le catene globali del valore, promuovere l’impegno del settore privato e rafforzare i legami sanitari, scientifici e diplomatici con i paesi partner, favorendo al contempo la copertura sanitaria universale e gli obiettivi di sviluppo umano e salute pubblica.

Dal lato dell’offerta, insieme alla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e alle banche di sviluppo, il Team Europe Initiatives (TEI) incentiva e riduce gli investimenti nelle aziende farmaceutiche e biotecnologiche locali. Dal lato della domanda, il TEI collabora con i leader e i partner africani per affrontare la frammentazione dei mercati locali, contribuire a consolidare la domanda, facilitare l’integrazione del mercato e l’uso di prodotti locali.

Per quanto riguarda la creazione di un ambiente favorevole, l’iniziativa affronterà la minaccia dei prodotti inferiori agli standard e falsificati e aumenterà la fiducia nei prodotti locali rafforzando i quadri normativi. L’iniziativa sostiene anche il trasferimento tecnologico, ad esempio attraverso iniziative multilaterali, in particolare l’hub per il trasferimento tecnologico dell’mRNA dell’OMS e i loro produttori.

Queste tre dimensioni chiave ruotano attorno a sei flussi di lavoro:

  • sviluppo industriale, catene di approvvigionamento e settore privato
  • formazione del mercato, domanda e facilitazione del commercio
  • rafforzamento della regolamentazione
  • trasferimento tecnologico e gestione della proprietà intellettuale
  • accesso ai finanziamenti
  • ricerca e sviluppo (R&S), istruzione superiore e competenze

Fonti:

News collegate

27 Giugno 2024
Preparazione alla crisi: il Consiglio adotta una posizione sulla regolamentazione delle licenze obbligatorie
24 Giugno 2024
Nuovo Accordo di Partneriato Economico UE-Kenya
India-eu
08 Maggio 2024
India: la fitta agenda commerciale in Europa
foto fabio marazzi
03 Maggio 2024
Fabio Marazzi è il nuovo Of Counsel di Lexacta Global Legal Advice
29 Aprile 2024
U.S.A. Federal Trade Commission: divieto al Patto di Non Concorrenza
Torna alle News